Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

  • Seguici su

Moodboards, l’interior design a MadeExpo

Moodboards-MadeExpo

Design italiano: la sinergia tra architetto e azienda

 

MadeExpo 2017, evento dedicato all’architettura, alle costruzioni e al design in corso fino a sabato 11 Marzo a Rho Fiera Milano, mette in scena l’interessante mostra Moodborads. Il tema centrale di Moodborads è un percorso di ricerca che gli studi di architettura fanno, nel dialogo con le aziende, per i loro progetti. L’architetto Marco Piva è il protagonista di questo affascinante viaggio che in MadeExpo si proietta in una galleria di scenografie materiche, offrendo ai visitatori una panoramica breve ed emozionante sulle tendenze contemporanee nell'architettura d'interni, e non solo. Al MadeExpo le aziende espongono i propri cataloghi prodotti e con l'iniziativa Moodborads si vuole comunicare la forza della cooperazione creativa tra imprese e progettisti, quando gli stessi prodotti vengono customizzati. Emerge il ruolo fondamentale e dominante del designer che, interagendo con l'ufficio tecnico interno, diviene fulcro centrale e trainante di tutti i lavori progettuali.

Il progetto Moodboards propone una selezione e combinazione di finiture e materiali utilizzati nelle architetture realizzate o in cantiere in 9 città del mondo, scelte tra quelle dove lo studio ha il proprio ufficio o dove sta lavorando. Marco Piva spiega come nasce l’incontro tra prodotti e progettisti: «Per i progettisti il contesto culturale è il primo riferimento. Studiando il luogo cerchiamo di capire le sensazioni. A seguire si scelgono materiali e tecnologie capaci di trasmettere questi messaggi e con le aziende si finalizzano gli elementi compositivi del progetto». Vi è sempre l’esigenza di puntare sull’innovazione tecnologica, ma nella maggior parte dei casi i materiali impiegati sono quelli della tradizione. Tra le aziende coinvolte nel progetto Moodborads c’è ad esempio Abet Laminati che opera nel mondo dei laminati plastici e che ha ampliato la propria offerta fino alla realizzazione di pannelli per facciate di architettura. In fiera ci sono, tra le altre, le aziende: Fantoni, Glamora che produce carte da parati, Lualdi, Mapei, Oikos e Vmzinc che fornisce pannellature zincate.

Quando si parla di grandi opere e di infrastrutture sono spesso le imprese a trainare i progettisti, ma quando si tratta di design e architettura i ruoli vengono capovolti. Grazie ai nostri progettisti, anche i mercati più esotici spalancano le porte alla manifattura made in Italy, in quanto la sua fama è riconosciuta a livello internazionale ed il rapporto design-prodotto è oramai imprescindibile.

 

 ©Immagine: abetlaminati.com

Indirizzo:

Fiera Milano, 20017 Rho MI

Sito web:

www.madeexpo.it